I Diritti degli Animali: cosa sono, come si attuano

Gli animali, domestici o non, hanno, come noi esseri umani, dei diritti fondamentali da rispettare quali il diritto di vivere in libertà e di non soffrire inutilmente.

L’espressione “diritti degli animali” si riferisce dunque all'estensione alle altre specie animali di alcuni dei diritti fondamentali dell'uomo e dove la parola “diritto” è da intendersi sia in senso morale che legale.

Chi sostiene i diritti degli animali differisce dai più comuni movimenti animalisti, questi ultimi infatti si limitano ad esprimere “solidarietà” nei confronti degli animali anche con iniziative, senza però necessariamente “richiedere” dei diritti per essi. Le azioni dei movimenti animalisti vengono infatti racchiuse nell’espressione “animal welfare”.

L’idea di diritto degli animali risale al Settecento. E’ in questa epoca infatti che grandi pensatori come Voltaire e Jeremy Bentham, si pronunciano a favore di un’etica animalista. Più che a Voltaire però, il concetto di diritto animale nelle sue formule più radicali appartiene al secondo, seguito nella seconda metà del Novecento, da Peter Singer, grazie al quale inizia a svilupparsi il dibattito filosofico sul "diritto animale" e sul concetto di antispecismo.
E’ in questo contesto che vengono proposte le prime “filosofie” in opposizione all’utilizzo degli animali da parte degli umani come cibo o come cavie. E’ a Singer che si deve il concetto di liberazione animale.

Sulla filosofia di Singer però esistono diversi pareri contrastanti. Egli infatti pur parlando di liberazione animale, non elenca dei “diritti”, non equiparando gli animali a persone fisiche e giuridiche. In sostanza, le teorie di Singer sono da intendersi più come una sorta di doveri dell'uomo nei confronti dell'animale", piuttosto che di "diritti degli animali". Per fare un esempio pratico, un uomo non può uccidere un animale nemmeno per cibo, ma un animale può ucciderne un altro, dunque l’animale non possiede il vero e proprio diritto a non essere ucciso.

Una Dichiarazione universale dei diritti dell'animale è stata proclamata dalla L.I.D.A. ed altre associazioni animaliste presso la sede dell'UNESCO nel 1978. La dichiarazione non ha valore giuridico ma rappresenta una dichiarazione d'intenti e un'assunzione di responsabilità da parte dell'uomo nei confronti degli animali.

Commenti

Post popolari in questo blog

“Cuore Africano” il libro di Lodovica Mairè Rogati: Intervista all’autrice

La vicenda di Lodovica Mairè Rogati ed il cane abbandonato